Il milione

2015/11/06, 05:38


unione

E’ notizia di questi giorni che la Moldova è il paese più povero d’Europa. Veramente non è una notizia, è cosa risaputa da anni. La “The Legatium Institute”, un’organizzazione che ricerca e promuove principi a favorire la creazione di un benessere globale e all’espansione della libertà umana, colloca la Moldova, nell’anno corrente, all’ultimo posto della classifica fra i paesi europei per quanto riguarda il reddito pro capite. Ogni anno la Bosnia Erzegovina e la Moldova lottano strenuamente per occupare l’ultimo posto di questa classifica. Quest’anno prevale trionfalmente la Moldova. Nel mondo il paese delle dolci colline occupa il 92° posto, nel 2011 occupava il 79°.

(altro…)

Leggi tutto




Un sogno in divieto di sosta

2015/11/04, 05:03


index

Un gruppo di ragazzi moldavi si è messo in testa, beata gioventù, di riappropriarsi dei marciapiedi della capitale ormai colonizzati dalle auto. Hanno addirittura fondato un movimento civico con questo scopo, la “Stop-Ham Moldova”.
Questi giovinotti, attirandosi le ingiurie dei loro concittadini, girano per la città distribuendo volantini e rimbrotti per chi parcheggia l’auto in divieto di sosta. Fin qui nulla di straordinario, il vizietto di parcheggiare l’auto dove non si può, è diffuso in tutto il mondo, Italia compresa. Ma i moldavi sono andati oltre, non si accontentano di lasciare le loro auto nei posti più impensati, ma addirittura usano i marciapiedi come fossero strade.

(altro…)

Leggi tutto




Settimo non rubare

2015/11/01, 05:36


millennium

Qualche anno fa un italiano mi disse che veniva volentieri in Moldova perché qui non si ruba. Credo sia nota a tutti la galanteria degli italiani nei confronti delle donne: sono disposti a dire qualsiasi fesseria pur di non contrariare la moglie o fidanzata moldava. In Moldova si ruba eccome! Si ruba tutto ciò che viene lasciato incustodito alla luce del sole. Si ruba di tutto, la fantasia e creatività dei moldavi in questo campo raggiunge livelli insospettabili.

(altro…)

Leggi tutto




Cadono le foglie

2015/10/29, 05:13


toamna

Sembra tutto tranquillo a Chisinau in questi giorni di autunno inoltrato. Le foglie secche cadono tristemente dagli alberi e le castagne matte ricoprono i marciapiedi. I piccoli bazar improvvisati vendono le ultime verdure di stagione e la gente fa la fila nelle banche per pagare le bollette della luce e il gas. Un freddo sole autunnale risplende su nel cielo mentre la gente si prepara al lungo inverno. I giornali grondano di notizie allarmanti che turbano il futuro della martoriata Moldova.
Ieri un gruppo di cittadini ha portato beni di conforto a chi da due mesi vive sotto le tende in segno di protesta contro una casta di faccendieri corrotti che strangola il paese. La fredda stagione è alle porte, si può vivere sotto una tenda quando la temperatura scende a – 10 gradi?

(altro…)

Leggi tutto




Italieni

2015/10/24, 05:51


bandieramoldava

Non sempre qui in Moldova la parola “italieni” viene pronunciata con il sorriso sulle labbra. Le gesta dei miei connazionali da queste parti non sono state sempre accolte con simpatia. L’esigua comunità del bel paese che vive e lavora qui è composita, molto varia, formata da soggetti con interessi e comportamenti molto diversi. Le componenti principali della diaspora italiana in Moldova sono essenzialmente quattro: imprenditori, pensionati, turisti e soggetti religiosi e non che si adoperano per aiutare in vari modi i moldavi indigenti. Quattro categorie non molto numerose tutte con specifiche peculiarità. Ma quanti sono gli italiani residenti in Moldova? Per quale motivo si sono trasferiti in questo paese?

(altro…)

Leggi tutto




Sotto l’ombrello

2015/10/22, 05:07


index

Siamo in autunno e le piogge abbondano anche in Moldova. Ieri l’altro è stato emesso il codice giallo dai meteorologi, si prevedevano piogge abbondanti. Infatti ieri è piovuto tutta la notte e il giorno. Piogge insistenti tipiche della stagione autunnale.
Anche sotto la pioggia battente non rinunciamo alla nostra passeggiata quotidiana e un caffè in qualche bar del quartiere. Siamo usciti di casa verso le dieci per raggiungere l’auto che distava poche decine di metri. Pioveva “che Dio la mandava”, ci siamo riparati sotto l’ombrellino di mia moglie. (altro…)

Leggi tutto




Mihai Onoda

2015/10/19, 05:19


foto russia

Nel 1974, a trent’anni dalla fine della seconda guerra mondiale, il soldato giapponese Hiroo Onoda fu arrestato dalla polizia filippina. Onoda era rimasto isolato dai suoi compagni nel folto della giungla e seguitava a combattere contro gli americani perché gli era stato ordinato di non arrendersi mai e di lottare fino alla morte. Non fu facile convincerlo che la guerra era finita da un pezzo. Rintracciarono in Giappone un suo comandante al tempo del conflitto e lo mandarono a parlare con lui. L’ex ufficiale ormai in pensione da molti anni lo convinse a deporre le armi e Onoda rientrò in patria accolto con tutti gli onori.

(altro…)

Leggi tutto




Il lamento di Tatiana

2015/10/17, 06:00


In questi giorni di fermento sociale e politico della Moldova, riporto qui di seguito la testimonianza di Tatiana, una delle tante donne moldave costrette ad abbandonare il paese, la famiglia, gli affetti, per dare un futuro migliore ai propri figli. Sono centinaia di migliaia le donne moldave che si sacrificano eroicamente per fuggire dalla miseria e dalle ingiustizie. Tutti dovrebbero leggere queste note, questo lamento accorato, e riflettere. Mi inchino reverente a queste donne straordinarie!

*************************************************************

Siamo centinaia di migliaia gli emigrati. Fuggiti dalla miseria ma anche per una sorta di un orgoglio solo nostro, moldavo. Meglio essere servo di uno straniero che servo di uno che parla la mia stessa lingua. Vivere giorno per giorno questa schiavitù che lacera gli animi.

Leggi tutto




“Una testa piegata e non tagliata non vede lo stesso il sole”

2015/10/14, 05:55


In questo mio blog ho il piacere di avere centinaia di lettori. Non tutti, ovviamente, gradiscono le cose che scrivo. Ma non me ne curo, non cerco l’applauso corale né tanto meno le adesioni entusiastiche. Capisco che non tutti, i migranti moldavi in particolare, accettano che uno straniero possa esprimere giudizi sui vezzi e abitudini dei propri conterranei. Si sa che chi è lontano dalla terra natia è portato a dimenticare i problemi e esaltarne oltremisura i pregi. E’ comprensibile, la lontananza dalla propria terra, e ancor di più quella dai propri cari, lacera gli animi.

(altro…)

Leggi tutto




Paradossi moldavi

2015/10/12, 06:10


7851761254 204bf5aff1 b

Quando sette anni fa decisi di trasferirmi in Moldova, uno dei tanti punti presi in esame per indurmi a prendere l’importante decisione, non il solo s’intende, fu la mancanza totale nelle città moldave del traffico caotico e dello stress da ingorgo che rovina le esistenze degli abitanti delle città occidentali. Solo chi vive in una piccola-media città italiana può capirmi! Ero davvero stufo di sprecare la mia vita a girare in tondo sotto casa per trovare un parcheggio.

(altro…)

Leggi tutto