Il dottor Jekill e Mr Hayde

2014/12/06, 05:19


jekill

Chi non conosce il famoso romanzo “Lo strano caso del dottor Jekill e Mr Hyde” di Robert Stevenson da cui sono stati tratti diversi film, il più famoso dei quali con Spencer Tracy nella parte del protagonista. Si cita spesso la trama di questo romanzo per definire una persona in cui convivono due soggetti dall’indole in contrasto fra di loro: uno buono e un altro cattivo.
Mi è venuto in mente la storia del dottor Jekill leggendo un articolo di cronaca nera sui giornali di ieri. L’articolo parlava di un fatto sanguinoso è avvenuto nella provincia di Sangerei, nel villaggio di Nicolaevca: un uomo di cinquant’anni ha ucciso con un’accetta due suoi amici durante una serata trascorsa a bere. (altro…)

Leggi tutto




Ravioli

2014/12/04, 01:18


vareniki

Siamo andati a far visita a visita a mia suocera in un piccolo villaggio nella provincia di Floresti. La mia amata suocera, per l’occasione, ha preparato i “coltunas” o “vareniki”: dei fagottini di pasta ripiena che somigliano molto ai ravioli. E’ una specialità tipica moldava ma sono molto diffusi in molti paesi dell’est Europa.
Al nostro arrivo abbiamo trovato mia suocera che trafficava in cucina da ore:
– Oggi mangiamo i “colzunas”, li ho preparati con ripieno di patate e “brinza” e solo con la “brinza de vac” – mi ha detto dopo i saluti con baci e abbracci. Mia suocera mi vizia come un nipotino. (altro…)

Leggi tutto




Moldova stai serena!

2014/12/02, 06:12


unione

Dopo le elezioni dell’altro ieri ci sarà un nuovo Parlamento in Moldova. Nuovo, insomma, si fa per dire! I risultati sono ormai definitivi: il paese sarà governato da una coalizione di partiti pro Europa.
Non voglio fare commenti o esprimere giudizi sui risultati. Anche se io, come tanti osservatori occidentali, avrei alcune perplessità sul modo in cui un partito accreditato alla vigilia del 11% sia stato escluso dalle elezioni. Un terzetto di giudici milionari ne ha sentenziato l’esclusione adducendo motivazioni difficili da provare. Si può escludere un partito a tre giorni dalle elezioni? In Moldova pare di sì. A prescindere dall’orientamento del partito in questione, è il metodo che lascia perplessi. (altro…)

Leggi tutto




Un monumento alla donna moldava

2014/11/21, 04:25


femeia

Eravamo seduti a un bar nel nostro quartiere non molti giorni fa. Ci riscaldavamo agli ultimi raggi di sole prima del lungo inverno. Vediamo passare Irina (nome di comodo), una donna che abita nel nostro condominio ma che vive e lavora in Italia da più di dieci anni
– Irina vieni a prenderti un caffè con noi.
Lei si schernisce un po’ e accetta il nostro invito. Viene in Moldova di tanto in tanto a trovare il marito, i suoi due figli vivono con lei in Italia. Il marito è tornato in Moldova da qualche anno, non si è adattato a vivere in un paese straniero. (altro…)

Leggi tutto




Bahile

2014/11/19, 06:07


bahile

Sono andato ad accompagnare mia moglie a fare una visita oculistica alla Clinica Oftamologica in strada Belinski a Chisinau. A detta di tutti è un fiore all’occhiello della sanità moldava, una eccellenza. I medici che vi operano sono stati allievi di S.N. Fiodorov, grande medico russo nel campo delle malattie degli occhi.
Erano le dieci di mattina, la sala d’aspetto non era molto affollata. Mia moglie prenota la visita, paga 150 lei, circa 8 euro. In Italia per una visita simile ti spellano vivo! Le consegnano anche due palline di colore blu. Me ne da una a me, io la metto in tasca. (altro…)

Leggi tutto




Una gaffe colossale

2014/11/18, 05:36


Ieri i romeni hanno scelto il loro Presidente. E’ Klaus Iohannis, un etnico tedesco appartenente all’area conservatrice di centrodestra sindaco di Sibiu. Iohannis era contrapposto a Victor Ponta, primo ministro socialdemocratico, percepito dagli elettori come l’anello di congiunzione fra i maneggioni dell’ex Securitate del passato regime comunista e referente dei oligarchi. Iohannis invece era considerato come l’emblema del rinnovamento, della pulizia morale, strenuo nemico della corruzione e malaffare che imperversa in Romania. (altro…)

Leggi tutto




Non ci credo

2014/11/16, 04:38


bambini

Sui giornali moldavi gira un documentario di quarantacinque minuti di un giornalista olandese dove si afferma che in Moldova molti bambini sono sottoposti a violenze da parte dei genitori. L’inchiesta olandese si basa anche su un rapporto dell’UNICEF, quindi una organizzazione seria e attendibile, dove si evince che il 50% dei bambini moldavi sono sottoposti a violenze e torture di ogni tipo. Pare che questo giornalista olandese abbia fatto inchieste in alcuni paesi Africani e Asiatici e, non a caso, in Moldova avendo ricevuto da corrispondenti locali notizie in tal senso.

(altro…)

Leggi tutto




Arrivederci a presto

2014/11/03, 03:20


Oggi parto per l’Italia. Torno per qualche giorno nella mia città per sbrigare alcune faccende improrogabili. Ne farei volentieri a meno. Ma tant’è, devo tornare. Rivedrò mia figlia, non la vedo da sei mesi, basta questo per rendermi felice. Mi fa sempre piacere comunque rivedere la mia città, i miei parenti, i miei amici.

Mi rendo conto però che ormai che in Italia sono uno “straniero”, il mio presente e, quello che resta del mio futuro, è in Moldova. La vita è straordinaria anche quando ti riserva queste sorprese. Chi l’avrebbe mai detto?

Fra una settimana tornerò a casa. In Moldova. Quì c’è la mia casa. L’Italia è il paese dove sono nato e cresciuto, ma non è più la mia casa. Da quattro anni vivo a Chisinau, mia moglie, i miei amici, sono quì. In Moldova sto bene, ormai mi sono integrato; sotto alcuni punti di vista sono più moldavo dei moldavi stessi. Cicerone diceva “Patria est ubicumque est bene”.

Leggi tutto




La mazzetta istituzionale

2014/11/01, 07:01


mitaspital

Riporto dal giornale online Jurnal.md:
Am născut recent al doilea copil, pe 14 octombrie. După naștere, soțul a intrat la șefa de secție pentru a lua carnetul de naștere al copilului. Aceasta a cerut să plătim o donație de 300 de lei. El a refuzat, însă ea a insistat că trebuie să plătim donația. Avea un registru în care nota numele mamei, a medicului la care am născut și suma donației”, povestește Alina. (altro…)

Leggi tutto




A occhi chiusi

2014/10/30, 05:03


politistt_56767600

Una notizia rimbalza oggi su tutti i quotidiani moldavi! E’ una notizia assolutamente straordinaria che non mancherà di suscitare scalpore nell’opinione pubblica: un poliziotto della capitale ha rifiutato una mazzetta di 15.000 lei (800 euro). La notizia, all’apparenza, non sembra avere nulla di eclatante se non fosse che l’episodio è avvenuto nella terra dove la mazzetta (“mita” in romeno), la corruzione in genere, è una piaga sociale ed è uno dei maggiori impedimenti all’ingresso del paese nell’UE. Una leggenda metropolitana, peraltro mai smentita, asserisce che i poliziotti moldavi sono quasi tutti corrotti, sono avvezzi tradizionalmente a “chiudere un occhio” dietro compenso. Una brutta nomea che si portano dietro da tempo immemorabile. (altro…)

Leggi tutto