Il cliente senza ciglia (2a parte)

2016/09/12, 20:30


Uscii in strada e salii in macchina. L’Hotel “Trei Stejar” si trovava nel quartiere Posta Veche, non proprio il quartiere più elegante della capitale. Giunto davanti all’insegna dell’hotel parcheggiai l’auto e scesi. Mi fermai un attimo ad osservare il luogo: una vecchia palazzina a tre piani con una facciata che aveva visto tempi migliori e una porta a vetri che fungeva da entrata. Qualche metro più in là c’era l’insegna di un buffet uzbeko chiuso per restauro. Alzai lo sguardo, c’erano crepe dappertutto, la costruzione doveva avere un centinaio di anni di vita. Un uomo uscì frettolosamente dall’albergo, guardò a destra e sinistra e si allontanò. Dopo qualche secondo uscì una ragazza molto appariscente di 25-30 anni che si allontanò nella direzione opposta.

Leggi tutto




Il cliente senza ciglia (1a parte)

2016/09/10, 15:47


Capitolo I

Buna diminaza, domnu Franco! – mi salutò Ludmila, la signora che spazzava il cortile dalle foglie secche – Uno strano tempo autunnale oggi, pensare che siamo in dicembre – proseguì con il suo romeno con un forte accento russo come molti moldavi di una certa età.

Buna diminaza, doamna Ludmila! – risposi.

– Come vanno gli affari, domnu Franco? – chiese Ludmila appoggiandosi alla ramazza che usava come scopa. Sorrisi senza rispondere, gli affari non andavano troppo bene. Da quando mi ero trasferito in Moldova dall’Italia inventandomi il lavoro di investigatore privato, non avevo molti clienti. I moldavi hanno qualche remora ad affidare i loro affari personali a uno straniero, per di più a un poliziotto privato, figura quasi sconosciuta nel paese. (altro…)

Leggi tutto