Il cliente senza ciglia (12a parte)

2016/10/14, 16:13


L’indomani mattina, entrando nell’ufficio di Parlicov, lo trovai in compagnia di un tale. Costui era di bassa statura, capelli scuri striati di bianco, abbronzato. Parlava a voce alta e gesticolava, il suo abbigliamento e il suo modo di fare mi fece subito pensare a un compatriota.

– Franco – disse il commissario con il suo italiano stentato – meno male che sei qui, ti presento un collega italiano, l’ispettore Carmine Li Causi. La sua venuta in Moldova mi era stata annunciata dalla Procura di Roma. L’ispettore è venuto per un’inchiesta non ufficiale. Per il momento mi sono fatto aiutare da un interprete per capire quello che dice.

L’ospite italiano si alzò e ci scambiammo una vigorosa stretta di mano. Aveva un aspetto energico e due occhietti indagatori da vero poliziotto.

Leggi tutto




Il cliente senza ciglia (11a parte)

2016/10/13, 06:14


Arrivai all’ufficio di Parlicov verso le quindici, riferii immediatamente della visita di Egidio Rosmini, ma non gli parlai di quella di Barbara, senza dimenticare di dirgli dell’incarico che mi aveva conferito.

– E’ tutto in regola Franco – mi disse – Fino ad ora né lui né sua moglie sono in stato d’accusa. Noi continuiamo a cercare l’assassino. E io ti conosco abbastanza per sapere che non cercheresti mai di far sparire prove compromettenti per favorire i tuoi clienti.

– Cleofe Rosmini si è presentata?

– Sì, questa mattina.

– Che atteggiamento ha assunto?

– Freddo. Arrogante. Sprezzante.

– E’ emerso qualcosa di nuovo?

– Sì, ma non molto. Lei non poteva negare di aver incontrato Natalia Ciferni, le dichiarazioni degli impiegati del “Codru” erano chiare.

Leggi tutto